Cronaca e tabellino di Manfredonia Calcio 1932 – Ars et Labor Grottaglie

 

Manfredonia 23 febbraio 2020: nulla da fare per l’Ars et Labor che non riesce nell’impresa di ribaltare il pronostico a sfavore, al “Miramare” di Manfredonia finisce 3 a 1 per i padroni di casa.

Grottaglie chiamato ad una prova durissima contro la seconda forza del campionato che quest’anno sul suo terreno di gioco non ha lasciato punti a nessuno, United Sly Bari compresa.

Mister Pizzonia oggi ha poco da rimproverare ai suoi ragazzi, chi è sceso in campo ha dato tutto quello che poteva, il Manfredonia è squadra di altra categoria e contro Trotta e compagni c’è stato veramente poco da fare.

Parte forte e senza timori reverenziali il Grottaglie che alla prima vera occasione sblocca il risultato, salvo poi doversi arrendere progressivamente alla grande organizzazione di gioco ed ai maestri d’orchestra del Manfredonia che, pur creando diverse occasioni, solo al 44′ riescono a ristabilire la parità.

Nella ripresa paradossalmente i sipontini costruiscono meno ma con grande cinismo chiudono la gara già al 61′, e sino al termine si limiteranno a gestire il risultato.

La cronaca: partenza sprint del Grottaglie che al 3′ sblocca il risultato con D’Ambrosio che sfrutta un rimpallo in area e fulmina Morgillo.

Il gol scuote i padroni di casa che iniziano a macinare gioco e, soprattutto sfruttando le corsie esterne, creano diverse situazioni pericolose.

25′ Manfredonia pericolosissimo con Sementino che raccoglie un cross proveniente dalla destra e calcia di poco fuori dall’interno dell’area di rigore.

Cresce il forcing sipontino, 32′ Trotta impegna seriamente Costantino con un tiro dalla distanza.

33′ Telera svetta di testa su azione di calcio d’angolo, ancora attento l’estremo difensore ospite che si oppone.

Al 36′ incursione di Fania dalla destra, entra in area, si libera di Turco e calcia forte, ancora una volta Costantino dice di no.

37′ si rinnova il duello Trotta Costantino, il portiere ospite si supera ancora e salva il risultato.

Il Manfredonia ci crede, il Grottaglie si difende a fatica sorretto da un grandissimo Costantino che al 41′ è strepitoso parando in mischia.

Il gol è nell’aria, minuto 44 Trotta vince il suo personalissimo duello con  Costantino e lo supera imparabilmente dopo una pregevole azione personale.

Al 46′ sull’onda dell’entusiasmo padroni di casa vicini al raddoppio con Terrone che, ben servito in area dall’indemoniato Trotta, spara a lato da buona posizione.

Dopo 2′ di recupero si chiude un emozionante primo tempo.

La ripresa si apre con il Manfredonia subito padrone del gioco, al 50′ Terrone scalda i guantoni di Costantino con una conclusione ravvicinata, pallone deviato in corner.

Dal calcio d’angolo nasce il vantaggio dei padroni di casa, Telera è immarcabile sui calci da fermo ed incorna alla perfezione per il 2 a 1.

Il Grottaglie non ci sta e Margarito ci prova con un bel tiro che sorvola di poco la traversa della porta difesa da Morgillo, minuto 59.

Al 61′ il Manfredonia cala il tris con il centravanti Terrone, pallone imprendibile per Costantino e padroni di casa avanti di due reti.

Con il risultato fortemente indirizzato cala la pressione dei sipontini, l’ultimo sussulto del match lo regala al 79′ Trotta con un’altra splendida azione personale fermata solo dal montante della porta difesa da Costantino.

Dopo 3′ minuti di recupero finisce l’ emozionante sfida tra le due nobili del calcio pugliese, risultato ineccepibile, buona comunque la prova degli ospiti seguiti anche oggi da una nutrita rappresentanza di tifosi.

Tabellino:

Marcatori: 3′ D’Ambrosio (Ael), 44′ Trotta (M), 50′ Telera (M), 61′ Terrone (M)

Ammoniti: 33′ Lotito (Ael), 56′ Fonzino (Ael), 64′ D’ Andria S (Ael), 89′ Morelli (Ael)

Espulsi:

Manfredonia: Morgillo, Sementino, De Filippo, Laboragine, Telera, Cicerelli (82′ Stoppiello), Trotta, Peres (86′ Roberto), Terrone (80′ Grumo), Eletto (67′ Dinoia), Fania ( 62′ Basta).

Panchina: Armillotta, Armiento, Mastropasqua, Prota.

Allenatore Lo Polito

Ars et Labor Grottaglie: Costantino, Pisano, Turco, Lotito (68′ Iunco), D’Andria S, Lecce, D’Ambrosio, Fonzino (71′ Messina), Tedesco, Gigantiello (67′ Cavallo), Margarito.

Panchina Caliandro, Basile, Miale, Sangermano, De Furia, Morelli.

Allenatore Pizzonia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *