Il Patron La Volpe: “Andiamo avanti tutti insieme”

 

“Negli ultimi due anni l’Ars et Labor credo che abbia ottenuto dei risultati molto soddisfacenti. Siamo partiti da zero e con lavoro e sacrificio abbiamo, non solo, portato per la prima volta a Grottaglie una Coppa (Coppa Puglia 2017/18) ma nel corrente anno siamo riusciti a primeggiare, in modo piuttosto netto, conquistando il campionato e contemporaneamente la promozione nella categoria superiore. Senza contare il risanamento totale di un settore giovanile inesistente, che è stato ricostituito con l’immissione, da parte della società, di figure professionali e competenti che hanno condotto il settore a militare nel campionato Regionale. Sfido chiunque a contestare questi risultati scritti, impressi sugli almanacchi. Oggi ci troviamo a dover affrontare un campionato di Promozione con delle novità progettuali imposte, anche, dal notevole dispendio di energia sostenuto in queste stagioni. Un progetto lungimirante che ci potrà portare benefici economici e che ci vedrà competere con una squadra di voci bianche anziché di tenori. In questo contesto abbiamo dovuto rivedere i piani tecnici nei quali, ahimè e con molto rammarico, non è stato possibile proseguire il rapporto con una figura importante e carismatica come mister Orlandini con il quale, di comune accordo, in modo cordiale ed educato, abbiamo deciso di intraprendere strade differenti. Altre cose cambieranno e lo faremo solo ed esclusivamente per il bene della società con la quale vogliamo crescere con continuità ma facendo quadrare sempre il cerchio. La gestione di una società di calcio, tanti me lo insegnano, ha mille sfaccettature e noi dobbiamo cercare di non trascurarne nessuna. Poco meno di un mese fa, un importante portale sportivo tarantino ha affiancato il nome di un noto imprenditore della zona al Grottaglie, non c’è stato mai nessun interessamento per i Grottaglie tranne che da parte mia. Nell’occasione citata, risalente al campionato appena concluso, ci fu un semplice pour parler, un punto di tangente al quale non c’è stato nessun seguito e di conseguenza nulla di concreto. Queste info così lanciate riempiono la rete di like, di numerosi consensi ma soprattutto di illusioni virtuali senza fondamento. Sono convinto che la delusione per la separazione da mister Orlandi sia sacrosanta e dolorosa sotto l’aspetto sportivo ma non sconsiderata visti i nostri piani; nel calcio è facile incontrarsi, lasciarsi e riprendersi purché tutto sia fatto seguendo delle linee guida ben definite, un progetto da realizzare e sempre per il bene dei colori di questa gloriosa società. Ai nostri formidabili tifosi chiedo pazienza e non rabbia, calma e comprensione, affronteremo il campionato di Promozione con estrema dignità mostrandoci sempre all’altezza della situazione pur senza ripetere l’exploit della passata stagione. A volte le decisioni o le soluzioni di determinate situazioni, magari solo inizialmente, possono sembrare impopolari. I conti si chiudono alla fine dei giochi e noi valutiamo che a bocce ferme avremo ottenuto la quadratura del cerchio senza disattendere aspettative velleitarie. Andiamo avanti tutti insieme, con tranquillità e senza fretta, non è tempo di correre. Forza Grottaglie, sempre”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *